Danzica (Gdańsk in polacco) è una bellissima città portuale nel nord della Polonia, sul Mar Baltico, più precisamente si trova sulla confluenza del fiume Motława con la Vistola.

Danzica fa parte dell’agglomerato urbano, formato dalle città di Gdynia e Sopot e insieme formano la  Tripla Città (Trójmiasto), ed è considerata la seconda città della Polonia (dopo Cracovia), per  patrimonio storico e culturale.

Questa città ha una storia molto forte e dolorosa, è proprio qui che è iniziata la seconda guerra mondiale, precisamente a Westerplatte. Il simbolo di questa città è la libertà, conquistata anche grazie al movimento Solidarność, un sindacato fondato in Polonia nel settembre 1980 in seguito agli scioperi nei cantieri navali e guidato inizialmente da Lech Wałęsa (premio Nobel per la pace nel 1983 e successivamente presidente della repubblica negli anni 1990-1995).

Danzica trasuda libertà, fascino,mistero e fierezza, è una città che è stata completamente distrutta e poi completamente ricostruita mantenendo lo stile originale.

 

cosa vedere a danzica

 

Voli per Danzica

Puoi facilmente trovare voli economici per Danzica su Skyscanner .

L’aereoporto dista circa 12 km dalla città, ci si può arrivare in treno ma la soluzione più comoda è il taxi. Ci sono diverse compagnie di taxi in aereoporto con prezzi diversi, la compagnia Neptun ha dei prezzi onesti. In alternativa con l’applicazione mytaxi si può prenotare il taxi anche il giorno prima e pagare a fine corsa direttamente dall’App.

 

Hotel e appartamenti a Danzica

Puoi facilmente trovare il tuo alloggio ideale su Booking.




 

Cosa vedere a Danzica e dintorni – Cosa visitare?

La città vecchia

Una volta entrati nella città vecchia, passeggiando per le sue vie noterete subito la particolare architettura di questa città, con stile barocco, rinascimentale, manierista e gotico.

Qui si nota come numerose culture hanno lasciato la loro eredità nel corso dei secoli: polacchi, olandesi, tedeschi, scozzesi e mennoniti.

Si accede alla città vecchia tramite una delle porte di accesso alla città.

 

La città lungo il fiume

In questa parte di città, si può passeggiare lungo il fiume Motlawa.

Qui puoi godere di un magnifico panorama, da un lato, si vede l’isola dove c’erano i granai, e la nave Soldek, che è stata costruita nel 1948. Davanti alla nave Soldek si passa davanti a un enorme montacarichi portuale che una volta serviva a issare gli alberi delle barche oppure a rimorchiare alcune grandi navi. Costruito nel 1450 oggi ospita una parte del Museo marittimo.

Le banchine del fiume Motlawa sono molto frequentate, soprattutto nel week-end. Su ogni lato del fiume sono presenti molti ristoranti e bar, avrai solo l’imbarazzo della scelta.

cosa fare a danzica

come andare a westerplatte

 

Danzica: monumenti e architetture da vedere

 

Porta Alta

Porta Alta:  era la porta principale di accesso,  venne eretta nel 1588 dall’architetto fiammingo Willem van den Blocke.

Una parte di questa porta è decorata con bassorilievi rappresentanti tre stemmi: a sinistra lo stemma del Regno di Prussia al centro lo stemma della Confederazione polacco-lituana e a destra lo stemma di Danzica.  Sulla facciata orientale nel 1884 fu posto lo stemma dell’Impero tedesco.

Sulla facciata di questa porta possiamo leggere le seguenti frasi:

Sapientissime fiunt quæ pro Republica fiunt 
(“Molto sapienti sono le cose fatte per il bene della repubblica”)

 

Justitia et Pietas duo sunt Regnorum omnium Fundamenta 
(“La giustizia e la pietà sono le basi di tutti i regni”)

 

Civitatib (us) hæc optanda bona maxime Pax Libertas et Concordia 
(“I beni più desiderabili per gli Stati sono pace, libertà e armonia”)

Davanti al cancello c’erano tre ponti levatoi sopra il fossato.

 

Porta d’Oro

La Porta d’Oro è una porta d’accesso monumentale alla città vecchia. L’architettura è quella dello stile del manierismo olandese.

Su entrambi i lati, sono presenti quattro statue del 1648. Le figure sul lato esterno simboleggiano Pax (pace), Libertas (libertà), Fortuna(ricchezza) e Fama (fama). Sul lato est le statue rappresentano Concordia (concordia), Giustitia (giustizia), Pietas (pietà) e Prudentia (saggezza).

Su questa porta potrete leggere una citazione dal Salmo 122:

“Quelli che ti amano vivano tranquilli / Ci sia pace all’interno delle tue mura / e tranquillità nei tuoi palazzi!”

e quest’altra citazione:

“Concordia res publicæ parvæ crescunt – discordia magnæ concidunt.”
(I piccoli stati prosperano attraverso la concordia, i grandi periscono attraverso la discordia).

 

Fontana di Nettuno

cosa vedere a danzica

Situata nel Mercato Lungo (Długi Targ), in prossimità dell’entrata alla Corte d’Artù. La statua in bronzo raffigura il Dio greco-romano Nettuno.

 

Via Lunga (Ulica Długa)

Questa è la via principale di Danzica e ai suoi lati troverai bellissimi edifici di grande pregio storico e artistico. Insieme al mercato lungo, questa via forma la Strada Reale. Oggi questa via è piena di locali e ristoranti.

 

Via Mariacka

Si trova dietro alla Cattedrale ed è impossibile non rimanere affascinati da questa piccola via incantevole, soprattutto quando cala la sera ed è illuminata solo dalle luci dei pochi localini appartati e romantici. Questa è la via dell’ambra, sono presenti piccole botteghe artigianali lungo tutta la via.

Le case qui, hanno splendidi balconi a livello del terreno. Questo tipo di strutture erano molto in voga nei secoli passati e su questi balconi si svolgeva la vita cittadina.

Consiglio:

Siediti in uno di questi localini appartati a sorseggiare un drink, in una fresca serata estiva ammirando la bellezza che ti circonda.

 

Via Piwna (Ulica Piwna)

La via centrale di Danzica, ricca di negozi e locali, è la via della birra.

 

Municipio (Ratusz Głównego Miasta)

Si trova lungo la Via Lunga e fu realizzato dall’architetto Henryk Ungeradin, e ricostruito dopo la distruzione durante la seconda guerra mondiale. Lo stile di questo edificio è fiammingo/rinascimentale.

Alla sommità della torre è situata la statua in oro del Re Sigismondo II Augusto.

All’interno di questo edificio, è situato il Museo Storico di Danzica.

 

Mercato Lungo (Długi Targ)

Fa parte della Strada Reale, si trova tra il Municipio e la Porta Verde (una delle Porte d’accesso alla città vecchia). Qui si trova la Fontana di Nettuno e il Palazzo di Artù. Questo era un antico luogo d’incontro tra commercianti e ricchi borghesi.

 

Corte d’Artù (Dwór Artusa)

Il Palazzo di artù, edificio in stile gotico,  è situato nel centro storico e fa parte della “Strada Reale“. Fu la sede  di mercanti,  patrizi benestanti e degli artigiani. L’edificio fu devastato durante la seconda guerra mondiale e successivamente restaurato e parzialmente ricostruito.

 

Mercato Coperto (Hala Targowa)

Per una pausa di street food ci si può rifugiare nel mercato coperto. Al piano interrato si può capire in un solo colpo d’occhio la gastronomia locale: pane nero, carne e insaccati affumicati, pesce essiccato, dolci ai semi di papavero e tanto altro. All’esterno le bancarelle traboccano di frutta e verdura.

 

cosa fare a danzica

 

Architetture religiose

  • Basilica di Santa Maria (Bazylika Mariacka), (costruita nel XV secolo, è la più grande chiesa in mattoni del mondo)
  • Cattedrale di Oliwa (Bazylika archikatedralna w Oliwie)
  • Cappella Reale (Kaplica Królewska)
  • Chiesa di Santa Brigida (Kościół św. Brygidy)
  • Chiesa di Santa Caterina (Kościół św. Katarzyny)
  • Chiesa di San Giovanni (Kościół św. Jana)
  • Chiesa e convento dei domenicani di San Nicola (Kościół św. Mikołaja)
  • Chiesa di San Pietro e San Paolo (Kościół św. Piotra i Pawła)
  • Chiesa della Santissima Trinità (Kościół Świętej Trójcy)

 

Danzica: cosa visitare nei dintorni

 

Sopot

Sopot è la località di mare polacca per eccellenza. Ricca di vita e piena di locali, negozi e ristoranti. qui è presente anche il molo in legno più lungo d’Europa.

 

Oliwa

cosa vedere a danzica

Qui si trova la Cattedrale di Oliwa (Bazylika archikatedralna w Oliwie) un edificio cistercense. In questa cattedrale vivevano i monaci che conferirono a questo territorio produttività e ricchezza. Qui si svolgono spesso concerti d’organo poichè in questa Cattedrale è presente un organo dotato di 7876 canne.  Un organo che è in grado di riprodurre una gamma di suoni incredibile.

La Cattedrale è situata all’interno di un parco molto curato con tanti scoiattoli rossi che saltellano sugli alberi.

Oliwa è il luogo dove passò la sua infanzia il filosofo Schopenhauer.

A Oliwa si trova anche uno zoo molto grande, con tante specie di animali e percorsi avventura per bambini.

 

Westerplatte

Westerplatte, penisola situata alla foce della cosiddetta “Vistola Morta” (Martwa Wisła in polacco) è il luogo dove il 1° settembre 1939 ebbe inizio la seconda guerra mondiale. I combattimenti, durati dal 1 al 7 settembre 1939, sono noti come battaglia della Westerplatte.

La penisola è facilmente raggiungibile prendendo un traghetto dal centro di Danzica.

I traghetti partono ogni ora, e una volta arrivati sulla penisola (circa 40 minuti) c’è un percorso in mezzo ai boschi e vista mare. Un percorso molto piacevole ma dove si avverte tristezza  per quello che rappresenta questo luogo.

Su una collinetta si erge la statua costruita in memoria di tutti i caduti durante la seconda guerra mondiale.

 

Hel

viaggio da danzica a hel

Hel è una città polacca del distretto di Puck nel voivodato della Pomerania. Si trova sulla punta di una lunga lingua di terra ricca di spiagge e pinete. Qui si possono fare percorsi in bici in mezzo al bosco, Windsurf, Kitesurf o semplicemente godersi il mare e la spiaggia.

Ci si arriva da Danzica con un treno diretto (attivo solo per 3 settimane in Agosto) in meno di 2 ore. Attenzione perchè la gestione delle ferrovie è un pò complicata quindi informatevi prima su dove si acquistano i biglietti.

Attualmente, nel 2018, per questa particolare tratta percosa dal treno diretto arriva.pl si acquistano sul treno e non vengono venduti in stazione nella classica biglietteria e nemmeno nelle macchinette.

Durante il resto dell’anno ci si arriva da Danzica cambiando 2 treni, puoi visitare il sito delle ferrovie  per controllare gli orari.

 

Malbork

Malbork è una città della Polonia situata nell’estrema parte orientale del voivodato della Pomerania.

Il castello,  è un classico esempio di fortezza medievale; è il più grande castello del mondo costruito in mattoni (in generale è l’edificio in mattoni più grande mai costruito dall’uomo) e uno dei più imponenti d’Europa. Il castello e il suo museo fanno parte dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.




 

Spiagge

spiagge in polonia vicino a danzica

Come si intravede dalla mappa tutta questa costa è fatta di spiagge, anzi è una ampia e lunghissima spiaggia di sabbia fine e bianca. Nel periodo estivo, soprattutto Agosto, alcune zone di questa spiaggia sono piene di vita, con musica e balli tipo Zumba, un esempio è la spiaggia centrale di Sopot (dove c’è anche il molo in legno più lungo d’Europa) e la zona intorno al molo di Brzezno.

Se cercate una spiaggia più tranquilla, adatta ai bambini, dal molo di Brzezno proseguite verso Sopot e fermatevi qui:

spiagge tranquille vicino a Danzica

Qui c’è un fiumiciattolo che finisce in mare dove i bimbi possono giocare in sicurezza perchè l’acqua è bassissima:

spiaggia a danzica

spiaggia adatta ai bambini vicino a Danzica

 

Shopping a Danzica

Rimarrete stupiti del fatto che nella città vecchia non ci sono negozi ma solo locali e ristoranti. Niente paura, semplicemente qua le cose funzionano in modo diverso. se volete fare shopping, c’è un enorme centro commerciale, dove troverete di tutto.

All’interno troverete anche tantissimi locali dove mangiare, uno in particolare offre la possibilità di prendere il piatto nel quale inserire in autonomia tutto ciò che si vuole (e la scelta è molto ampia e gustosa), alla cassa il piatto viene pesato per calcolare il prezzo da pagare. Questo metodo è l’ideale per assaggiare diverse pietanze tipiche del luogo.

Il centro commerciale si trova qui:

shopping a Danzica

Danzica e dintorni in bici

Danzica è una città a misura di ciclista.

Se noleggi una bici, nella città vecchia, puoi arrivare fino ai paesini che si trovano lungo la costa, e fare una tappa sulla lunghissima spiaggia. Da Danzica fino a Sopot e oltre, è tutto spiaggia. Puoi anche prendere il treno e noleggiare la bici a Hel e sopot.

 

Dove e cosa mangiare a Danzica

A Danzica avrai solo l’imbarazzo della scelta perchè è davvero strapiena di ristoranti, bar, locali di tutti i tipi.

Troverai ristoranti/pizzerie italiane, ristoranti di lusso, giapponese, Thailandese e i cosidetti “Bar Mleczny” che non sono dei bar ma dei locali dove puoi mangiare davvero bene. Sono dei self service, si entra, si prende un vassoio e si fa un piccolo percorso dove si sceglie i propri pasti per poi passare alla cassa, pagare e cercare un tavolino dove mangiare. I prezzi sono davvero bassissimi ma la qualità del cibo è buona, si ha la sensazione di mangiare la cucina “normale, “tradizionale” … quello che si mangerebbe a casa propria (se si vivesse qui).

A Danzica segnaliamo due di questi bar:

  • Bar Familijny – KOS  (Ul. Tkacka 21-26)
  • Bar Turystyczny  (Ul. Szeroka, 8-10)

 

Piatti tipici

Tendenzialmente in Polonia si mangia molto piatti a base di carne, patate e particolari insalatine, tutti davvero buoni.

Ecco un elenco di piatti tipici:

  • Bigos: un piatto di carne, kiełbasa (tipo salsiccia), krauti e spezie.
  • Gołąbki: involtini di cavolo verza ripieni di riso e carne macinata, cipolle tagliate fini, infornato in una casseruola e servito con salsa di pomodoro.
  • Pierogi: Simili a ravioli, cucinati in acqua bollente, in forno, oppure fritti. Il ripieno varia, può essere di patate e formaggio(pierogi ruskie), di carne, di funghi oppure ci sono anche le varianti dolci con frutta (solitamente con fragole o prugne).
  • Carne: maiale (wieprzowina) di cui si fanno bistecche (kotlet schabowy), stinchi (golonka wieprzowa), salcicce affumicate, wurstel (panowka),prosciutto cotto o affumicato, pollo (kurczak), il fegato (watrobka), fagiano (bazant), anatra (kaczka), oca (ges), cervo (comber), coniglio (proli), lepre (zajac).
  • Pesce:  l’aringa, in polacco sledz,  è servita sottaceto, sottolio, con cipolle o panna acida. Poi si trova il merluzzo (dorsz), il salmone (losos), la carpa (karp), lo sgombro (makrela), l’halibut e la trota (pstrag).
  • Contorni:   le patate sono usate come contorno bollite, al forno arrosto o in purè. Anche il cavolo (kapusta) è diffusissimo, crudo e bollito, come contorno per carne e pesce. Molto apprezzate le insalatine di carote,  barbabietole,  rape e peperoni. Molto utilizzati anche i funghi, in particolare gli champignon presenti in molti piatti cotti o sottaceto.
  • Żurek: zuppa composta da farina di segale, legumi, patate, carne di maiale o salsiccia o uova tagliate a metà.
  • Chłodnik: zuppa estiva fredda a base di barbabietole, cetrioli freschi, ravanelli, aneto, aglio e succo di limone, il tutto viene insaporito con sale e pepe e poi viene unito al kefir.
  • Zupa Pomidorowa: zuppa di pomodoro, solitamente con riso.
  • Zupa Ogórkowa: zuppa calda di cetrioli.
  • naleśniki: crepes dolci con diverse versioni (marmellata, ricotta, mele …)

cosa mangiare in polonia cosa mangiare a danzica

Ecco un filmato per approfondire la tua conoscenza di Danzica:

Hai in mente altri viaggi? visita la nostra pagina dedicata ai viaggi.

Ricorda però di viaggiare sicuro, se non hai un’assicurazione viaggio annuale puoi calcolare online il preventivo e scegliere l’assicurazione viaggio migliore.